Clorochina: Trump ci spera ma gli scienziati… In Francia test falliti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Aprile 2020 10:57 | Ultimo aggiornamento: 8 Aprile 2020 10:57
Clorochina: Trump ci spera ma gli scienziati... In Francia test falliti

Clorochina, Trumpci crede, il virologo Usa Fauci frena (Ansa)

ROMA – Clorochina e idrossiclorichina, antimalarici con azione antivirale come farmaci efficaci contro il coronavirus? “Non dico che non funzionano, dico che ancora non lo sappiamo. La sperimentazione clinica è avvenuta in maniera troppo casuale per avere certezza sulla loro efficacia”.

Così Anthony Fauci, immunologo della task force della Casa Bianca per la lotta al Covid-19, in un’intervista a La Repubblica, in cui mette in guardia dall’entusiasmo mostrato anche dal presidente Usa, Donald Trump, riguardo alle cure con tali farmaci. 

A conferma delle riserve di Fauci il test fallito in Francia. “Finora, niente di probante”, ha dovuto ammettere il ministro della Salute Olivier Véran, deludendo sul nascere le aspettative sull’efficacia di queste molecole. Nello studio francese, condotto su 11 pazienti e pubblicato sulla rivista Médecine et Maladies Infectieuses, la terapia non ha mostrato nessun effetto.

L’antimalarico clorochina, utilizzato comunemente contro l’artrite reumatoide e il lupus eritematoso, agisce all’interno della cellula alterandone il livello di acidità interna, impedendo in questo modo al virus di penetrare. Secondo l’Accademia dei Lincei si tratta di una linea di ricerca promettente che merita attenzione. Ma, appunto, verifiche sperimentali sulla sua efficacia terapeutica non ci sono. 

Come lo scienziato Fauci prova a spiegare a Trump, non esattamente un paladino del metodo scientifico. “Il presidente parla di quei farmaci sulla base di ‘aneddoti’, come lui stesso li definisce, ma io sono uno scienziato e gli aneddoti non mi bastano”, ha spiegato.

Sottolineando che “allo stato delle cose” l’utilizzo di tali farmaci “è una decisione che deve prendere il medico, se possibile informando il paziente dei possibili effetti collaterali”. Trump ha capito, si è persuaso? Non sembra il caso: “Non abbiamo nulla da perdere e non abbiamo tempo da perdere, la gente muore, non abbiamo tempo per sperimentare”. (fonti Ansa, Agi, Repubblica)