Cocaina che provoca piaghe sul corpo umano circola a New York e Los Angeles

Pubblicato il 28 Luglio 2011 19:27 | Ultimo aggiornamento: 28 Luglio 2011 21:44

NEW YORK, STATI UNITI – Paura a New York e Los Angeles per una cocaina tagliata con una sostanza che provoca piaghe e ferite nel corpo umano. Gli inquirenti hanno accertato che i cartelli messicani della droga hanno cominciato a tagliare la cocaina con un farmaco veterinario, il lavamisole, che una volta assunto dall’organismo genera piaghe di carne in decomposizione su varie parti del corpo, incluso il volto. Sebbene casi del genere siano accaduti su entrambe le sponde degli Stati Uniti, gli agenti anti-droga temono che possano diffondersi in tutto il Paese.

In uno studio pubblicato dal Journal of the American Academy of Dermatology, il ricercatore David Craft descrive quanto accaduto a sei consumatori di cocaina che hanno visto apparire sul loro corpo da un giorno all’altro macchie marroni che si sono rapidamente trasformate in piaghe sanguinolente di carne in decomposizione. E sebbene il problema sia per ora confinato sulle coste atlantica e pacifica degli Stati Uniti, Craft teme che – dato l’alto consumo a livello nazionale di cocaina – i casi di carne in decomposizione potrebbero aumentare.

Secondo il sito The Week, la Drug Enforcement Administration (DEA) ha fatto sapere che l’82 per cento della cocaina sequestrata agli spacciatori è tagliata col farmaco veterinario,  mentre la cocaina più a buon mercato è tagliata col bicarbonato di sodio. Il motivo per cui la droga viene ora tagliata col farmaco veterinaio rimane un mistero che gli inquirenti stanno cercando di risolvere.

Ma secondo The Week, tagliare la cocaina con il lavamisol aumenta i suoi effetti sui consumatori mantenendo bassi i prezzi della droga. Sorprendentemente non tutti i consumatori temono gli effetti della cocaina al lavamisol, perchè le piaghe che procura spariscono non appena si esauriscono gli effetti della droga nell’organismo, determinando così solo la paura che restino in permanenza.