Congo, si rovescia un battello sul fiume: almeno 140 morti

Pubblicato il 29 luglio 2010 13:45 | Ultimo aggiornamento: 29 luglio 2010 17:37

Almeno 140 persone sono morte in un incidente a una imbarcazione nella Repubblica democratica del Congo, nella provincia occidentale di Bandundu. Lo rivela la polizia locale.

La polizia ha detto che l’incidente è avvenuto su un fiume a circa 300 chilometri a est di Kinshasa, dove un battello stracarico di persone e di merci si è rovesciato per le cattive condizioni meteorologiche.

”Il battello era sovraccarico e non è riuscito ad affrontare le acque turbolente”, ha detto un dirigente di polizia della provincia di Bandundu. ”La gente qui non sa nuotare e il nostro bilancio provvisorio è di 140 morti”.

”Confermo l’incidente e ora stiamo facendo una riunione di emergenza”, ha detto da parte sua una fonte anonima dell’amministrazione provinciale, aggiungendo che i soccorsi sono affidati a forze navali e alla Croce Rossa.

Questo tipo di incidente, spiega il ministro dell’ informazione, Lambert Mende, ”avviene frequentemente nella stagione asciutta”, perché il livello delle acque dei fiumi è più basso e un’imbarcazione, specialmente se guidata da inesperti, può rovesciarsi quando urta un banco di sabbia sul fondale. Inoltre, dice Mende, ”la gente regolarmente non rispetta le regole”.

In novembre, sempre in provincia di Bandundu, in 73 morirono quando un battello con un carico di legname è affondato in un lago.