Cronaca Mondo

Congo, l’Onu: “90 mila gli sfollati nell’est per i conflitti”

Quasi 90 mila persone sono fuggite da combattimenti in corso nella parte orientale del Congo. Lo hanno segnalato organizzazioni umanitarie sottolineando che è in atto un peggioramento della situazione nonostante la fine formale della guerra del 1998-2003.

Conflitti fra gruppi ribelli, ex guerriglieri ed esercito ribollono nella Repubblica democratica del Congo e più di 1,9 milioni di persone sono ancora sfollate, in aumento rispetto agli 1,6 milioni dell’anno scorso.

”Gli sfollati hanno bisogno di protezione, cibo, acqua, riparo, medicine e generi non-alimentari”, ha avvertito in un comunicato l’Ufficio delle Nazioni unite per gli affari umanitari (Ocha).

L’ente ha precisato che il mese scorso quasi 90 mila persone sono scappate dalle loro abitazioni nell’area di Beni nella parte settentrionale della provincia congolese del Nord Kivu in conseguenza di un’offensiva dell’esercito contro ribelli islamici ugandesi.

To Top