Corea del Nord-Iran, per l'Onu si scambiano la tecnologia proibita

Pubblicato il 14 Maggio 2011 19:25 | Ultimo aggiornamento: 14 Maggio 2011 19:26

NEW YORK – Corea del nord e Iran si starebbero scambiando regolarmente tecnologia su missili balistici in violazione delle sanzioni delle Nazioni Unite, secondo un rapporto confidenziale delle Nazioni Unite ottenuto oggi dalla Reuters. Secondo il rapporto la tecnologia proibita ”viene trasferita attraverso un un terzo paese confinante”. Secondo numerosi diplomatici sentiti dalla Reuters, il terzo paese e’ la Cina.

Il rapporto è stato preparato da un commissione di esperti dell’Onu che monitorano l’adeguamento di Pyongyang alle sanzione imposte dalle Nazioni unite dopo i due test nucleari del 2006 e 2008. “Materiale proibito relativo ai missili balistici si ritiene che sia stato trasferito fra la Repubblica democratica del Popolo di Corea e la Repubblica islamica dell’Iran su voli regolari di Air Koryo e Iran Air”, si legge nel rapporto. “Per la consegna di carichi come armi e materiale collegato, la cui natura illecita diverrebbe evidente a qualsiasi ispezione fisica superficiale, la Corea (del Nord, n.d.r.) sembra preferire l’utilizzo di aerei cargo”. prosegue il rapporto. Gli aerei tendono a volare “da o per scali merci che mancano dei sistemi di monitoraggio e sicurezza ai quali i voli e i terminal passeggeri sono oggi sottoposti”. Diversi diplomatici del Consiglio di sicurezza hanno detto che la Cina ha accolto male il rapporto. Pechino in passato ha impedito la pubblicazione di studi di commissioni di esperti sulla Corea del Nord e il Sudan.