Corea del Nord, Kim Jong-un testa una nuova arma “tattica” a corto raggio

di Caterina Galloni
Pubblicato il 19 aprile 2019 7:02 | Ultimo aggiornamento: 18 aprile 2019 17:07
kim jong un

Corea del Nord, Kim Jong-un testa una nuova arma “tattica” a corto raggio

ROMA – Kim Jong-un ha supervisionato il lancio di un nuovo tipo di arma: è il primo esperimento pubblico dopo il fallimento dei negoziati ad Hanoi, a febbraio, con il presidente Donald Trump. A riportare la notizia è stata l’agenzia di stampa statale Korean Central News Agency (KCNA) che non ha descritto il tipo di arma ma il termine “tattico” implica un missile a corto raggio e non di tipo balistico, considerato dagli USA come una minaccia. Il leader nordcoreano ha definito l’evento di “grande importanza mirato ad accrescere il potere di combattimento” dell’esercito.

La Corea del Nord di recente ha dichiarato che per quanto riguarda i colloqui sul nucleare vorrebbe la presenza di una persona più “prudente e matura nella comunicazione” rispetto al Segretario di stato Mike Pompeo. La KCNA ha inoltre riferito, citando Kwon Jong Gun, un alto funzionario del ministero degli esteri, che “nessuno può prevedere” la situazione nella penisola coreana se gli Stati Uniti non rinunceranno alla “causa scatenante” che ha costretto Pyongyang a sviluppare il programma nucleare. “Kim sta cercando di dimostrare all’amministrazione Trump che il suo potenziale militare sta aumentando di giorno in giorno”, ha detto Harry Kazianis, analista del Center for the National Interest. “Il suo regime è frustrato dalla mancanza di flessibilità mostrata da Washington nei recenti negoziati”.

Koh Yu-hwan, professore di studi nord-coreani all’Università  di Dongguk, concorda che il test fosse un messaggio agli Stati Uniti per mostrare il disappunto in seguito ai colloqui sul nucleare ma, ha aggiunto, il fatto che non fosse un missile a lungo raggio o un test nucleare “indica che Pyongyang vuole mantenere vivo il dialogo con Washington”. (Fonte: The Guardian)