Cronaca Mondo

Corea del Nord, terremoto vicino al sito nucleare. Colpa dei test di Kim?

terremoto-corea-nord

L’area della Corea del Nord colpita dal terremoto

PYONGYANG – Un terremoto di magnitudo 2,5 è stato avvertito nei pressi del sito dove il regime della Corea del Nord conduce i test nucleari. La notizia è stata riferita dall’agenzia meteoreologica sud-coreana Kma. Si tratta del quarto sisma di questo tipo registrato nell’area di Punggye-ri. I sud coreani ritengono che si tratti “di un terremoto nucleare”, ma “probabilmente conseguenza” del sesto test nucleare nordcoreano, realizzato il 3 settembre scorso.

Intanto prosegue il braccio di ferro tra Usa e Russia sulla questione coreana: la Corea del Nord è pronta a sedersi al tavolo dei negoziati per i colloqui di pace se verrà riconosciuta come una potenza nucleare, dice Vitaly Pashin, deputato membro della delegazione russa rientrata da Pyongyang. “La Corea del Nord è pronta a negoziare tuttavia la parte nordcoreana ha le sue condizioni: dovrebbe essere riconosciuta come una potenza nucleare”, ha detto Pashin aggiungendo che Pyongyang sostiene di essere stato costretto ad essere aggressivo e che non fermerà il suo programma nucleare. La Corea del Nord è dunque pronta a negoziare con Washington “a condizione di parità” e con “la partecipazione della Russia come terza parte”. Lo riporta RT.

Da un paio di mesi “a Washington sembra ci sia qualcuno che voglia annientare la Corea del Nord in maniera sanguinosa”: ha invece detto il capo della diplomazia russa, Serghiei Lavrov. “L’impressione è qualcuno voglia provocare Pyongyang per fare nuove azioni. Per esempio ora sono in corso esercitazioni su vasta scala non programmate, questo fa capire che c’è chi vuole mostrare i muscoli, vorrebbe annientare la Corea del Nord in mondo sanguinoso: faremo di tutto per risolvere conflitto per vie diplomatiche”, ha detto.

 

To Top