Corea del Sud. “Un siluro di Pyongyang fece affondare la nave a marzo”

Pubblicato il 26 Aprile 2010 18:05 | Ultimo aggiornamento: 26 Aprile 2010 18:08

La nave affondata

Nel marzo scorso, ad affondare la nave sudcoreana nel Mar Giallo, fu un siluro nordcoreano. È questa la conclusione cui sono giunte alcune fonti militari americane, citate dalla Cnn.

L’affondamento dell’imbarcazione da guerra di 1.500 tonnellate era avvenuto il 26 marzo scorso, intorno alle 21 locali (le 13 in Italia) poco distante dall’isola di Baengnyeong, che è sotto il controllo di Seul.

Poche ore prima dello scontro a fuoco le forze armate nordcoreane avevano accusato Seul di tentare di rovesciare il regime di Pyongyang e avevano minacciato di rispondere con un attacco nucleare. Il giorno dopo l’affondamento Seul aveva assolto il governo del Nord:  «Da quanto accertato dalle indagini ministeriali, il governo ritiene che l’incidente non sia stato provocato dalla Corea del nord, anche se la causa non è stata ancora appurata».

Adesso però anche i rappresentanti militari sudcoreani puntano il dito contro Pyongyang per quell’episodio.