Coronavirus, in Cina nessun nuovo caso di contagio interno. Ieri 34 i positivi “importati”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Marzo 2020 14:43 | Ultimo aggiornamento: 19 Marzo 2020 14:43
Coronavirus, in Cina nessun nuovo caso di contagio interno. Ieri 34 i positivi "importati"

Coronavirus, in Cina nessun nuovo caso interno (Ansa)

ROMA – Per la prima volta dalla diffusione del coronavirus, la Cina non ha registrato alcun caso di contagio “domestico”. Sono stati, invece, 34 i casi di positività arrivati dall’esterno, l’incremento giornaliero più grande nelle ultime due settimane. Lo ha reso noto la Commissione Nazionale della Salute.

I casi di positività arrivati dall’estero, stando ai dati della Commissione, hanno così raggiunto i 189. I dati comunque dimostrano come la pandemia sia sotto controllo a Wuhan, dove il virus ha fatto la sua comparsa a dicembre, e nella provincia di Hubei. Nelle ultime 24 ore sono state registrate 8 morti – tutte a Hubei – che portano il bilancio delle vittime a 3.245. In Cina ci sono stati in totale 81.000 casi di infezione, ma solo 7.263 sono ancora malate di coronavirus.

Mortalità da coronavirus in Cina all’1,4%, più bassa del previsto

La mortalità per l’infezione da coronavirus in Cina è pari all’1,4%: è quanto emerge dalla ricerca pubblicata sulla rivista Nature Medicine e coordinata da Joseph Wu, dell’Università di Hong Kong.

I dati di base sui quali è stato fatto il calcolo sono i 79.394 casi confermati con i sintomi della malattia Covid-19 e i 2.838 decessi registrati complessivamente in Cina al 29 febbraio 2020, fra i quali i 48.557 casi e i 2.169 decessi avvenuti a Wuhan, la città epicentro dell’epidemia.

Se in media per chi ha i sintomi la probabilità di morire per il coronavirus SarsCoV2 in Cina è dell’1,9%, la percentuale cambia per fasce di età: i calcoli indicano che, rispetto a chi ha fra 30 e 59 anni, i giovani con meno di 30 anni hanno una probabilità superiore dello 0,6%, mentre nelle persone di oltre 59 anni la probabilità di morire dopo aver sviluppato i sintomi è superiore di 5,1 volte. (fonte Ansa)