Coronavirus Cina, torna l’incubo: stato di emergenza nella provincia di Heilongjiang e tre città in lockdown

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Gennaio 2021 13:39 | Ultimo aggiornamento: 13 Gennaio 2021 13:39
Cina, primo morto di Covid da maggio. Arriva il team Oms per studiare il coronavirus, ma 2 sono positivi

Cina, primo morto di Covid da maggio. Arriva il team Oms per studiare il coronavirus, ma 2 sono positivi (Foto Ansa)

È di nuovo incubo coronavirus in Cina

La Cina ha registrato martedì una nuova impennata di casi, saliti a 115 dai 55 di lunedì, di cui 107 trasmessi a livello domestico e 8 importati.

Coronavirus Cina, stato di emergenza nella provincia di Heilongjiang

La provincia settentrionale cinese di Heilongjiang, che conta oltre 37 milioni di persone, ha introdotto lo “stato di emergenza” per cercare di stroncare un focolaio di Covid-19.

Le autorità hanno chiesto di non lasciare i propri territori se non strettamente necessario e di annullare conferenze e raduni.

La città di Suihua, che conta 5,2 milioni di abitanti, è entrata in lockdown.  La decisione del governo provinciale è maturata dopo la scoperta di 28 contagi, di cui 12 asintomatici.

Tre infezioni sono state trovate nel capoluogo Harbin, che ospita il festival di sculture di ghiaccio che è una grande attrazione per i turisti.

Coronavirus Cina, misure restrittive anche nella provincia di Hebei

Misure restrittive anche nella provincia di Hebei. Le città in lockdown sono Langfang, il capoluogo Shijiazhuang e Xingtai, per oltre 22 milioni di abitanti totali (il doppio degli abitanti di Wuhan, dove a fine 2019 è stato rilevato il virus per la prima volta).

Veicoli e persone delle tre città non possono uscire, a meno che non sia necessario. Langfang, che dista mezz’ora di auto da Pechino e conta 5 milioni di persone, ha deciso una quarantena domestica per sette giorni e i cittadini saranno soggetti a test di massa.

Due contee sotto la giurisdizione di Langfang che confinano con Pechino, Guan e Sanhe, avevano già annunciato misure di quarantena domestica. Shijiazhuang, il capoluogo di Hebei, è stata finora la più colpita dall’ultima ondata di infezioni e ha già bloccato i suoi 11 milioni di residenti.

La provincia, in generale, ha chiuso alcune sezioni di autostrade e ha ordinato ai veicoli registrati di tornare indietro. (Fonte: Ansa)