Coronavirus: in Cina, a Qingdao, tre milioni di tamponi in un giorno per arginare un focolaio

di redazione Blitz
Pubblicato il 13 Ottobre 2020 14:20 | Ultimo aggiornamento: 13 Ottobre 2020 14:20
Coronavirus: in Cina, a Qingdao, tre milioni di tamponi in un giorno per arginare un focolaio

Coronavirus: in Cina, a Qingdao, tre milioni di tamponi in un giorno per arginare un focolaio (Ansa)

In Cina, a Qingdao, le autorità sanitarie hanno effettuato tre milioni di tamponi in un solo giorno per arginare un focolaio di coronavirus

Tamponi a tre milioni in un solo giorno per arginare i contagi da coronavirus: accade in Cina, nella città portuale di Qingdao.

Qui, dopo che è emerso un focolaio in un ospedale cittadino, sono state testate tre milioni di persone. Si tratta di circa la metà dei residenti dei cinque distretti dell’area urbana. Tutti i tamponi hanno dato esito negativo.

Le misure della Commissione nazionale per la sanità

Lunedì 12 ottobre a Qingdao è arrivata anche una squadra di esperti della Commissione nazionale per la sanità.

Inoltre è stato innalzato il livello di allerta del distretto di Loushanhou, dove si trova il Qingdao Chest Hospital, dove sono stati riscontrati i primi casi positivi al test dell’acido nucleico.

L’obiettivo delle autorità locali è di arrivare a testare in cinque giorni nove milioni di persone e, per controllare la diffusione della malattia, le autorità hanno deciso l’isolamento delle comunità residenziali e degli esercizi pubblici dove sono stati rilevati i nuovi casi di contagio, riporta il tabloid Global Times.   

I contagi in Cina

Secondo l’ultimo bollettino emesso della Commissione nazionale per la sanità, il 12 ottobre in Cina ci sono stati tredici nuovi contagi da coronavirus, sei dei quali locali nella provincia orientale dello Shandong, dove si trova Qingdao.

Dall’inizio dell’epidemia sono 85.591 i contagi confermati in Cina, e il totale dei decessi rimane fermo a quota 4.634. (Fonti: Agi, Global Times)