Coronavirus, contagiata nel bagno dell’aereo. Lo strano caso di una 28enne sudcoreana

di redazione Blitz
Pubblicato il 28 Agosto 2020 14:10 | Ultimo aggiornamento: 28 Agosto 2020 14:25
Coronavirus, contagiata nel bagno dell'aereo. Lo strano caso di una 28enne sudcoreana

Coronavirus, contagiata nel bagno dell’aereo. Lo strano caso di una 28enne sudcoreana (Foto archivio Ansa)

Coronavirus si prende anche nei bagni degli aerei? Lo strano caso di una 28enne sudcoreana.

Una giovane sudcoreana è stata contagiata dal nuovo coronavirus dopo aver utilizzato il bagno di un aereo. La 28enne era tra i circa 300 sudcoreani evacuati da Milano il 31 marzo scorso, nel bel mezzo della pandemia.

Gli esperti del Soonchunhyang University College of Medicine di Seoul hanno descritto il caso in un articolo pubblicato sulla rivista Emerging Infectious Diseases, a cura dei Centers for Disease Control and Prevention.

I risultati suggeriscono che la ragazza, avendo mantenuto la mascherina per tutta la durata del volo, ad eccezione del momento in cui ha utilizzato i servizi, potrebbe essersi infettata proprio nella toilette.

“Sarebbe stato sufficiente che qualche passeggero affetto da Covid-19 sia andato in bagno prima della ragazza affinché avvenisse il contagio”, dicono gli esperti.

Rigido protocollo anti-contagio

Il volo era organizzato seguendo i più rigidi controlli anti-contagio. Compreso il test prima dell’imbarco, tanto che 11 passeggeri giunti in aeroporto non sono poi saliti a bordo perché manifestavano sintomi di coronavirus.

“Tutti i passeggeri – continuano i ricercatori – indossavano mascherine N95 e sono stati fatti sedere a circa 1,8 metri di distanza tra loro”.

“I passeggeri, dopo un volo di 11 ore, hanno effettuato la quarantena di due settimane in una struttura governativa”. Secondo il rapporto, la giovane 28enne è andata in ospedale il 14 aprile, quando era positiva al test per Covid-19.

“Si è tolta la mascherina solo andando in bagno – commentano gli scienziati – e prima di partire aveva seguito un’auto-quarantena per due settimane, per cui è plausibile che il contagio sia avvenuto durante il volo”.

La prima prova che il Covid si trasmette in aereo (in bagno)

“Questo studio rappresenta la prima potenziale evidenza della possibilità che Sars-CoV-2 possa essere trasmesso durante un volo in aereo”.

Gli autori aggiungono di aver teorizzato questo poiché sembra che il coronavirus possa essere trasmesso a seguito del contatto con superfici contaminate o persone infette, anche se i filtri antiparticolato ad alta efficienza del sistema di ventilazione degli aerei rendono poco probabile la diffusione dei virus.

“Molte compagnie – concludono i ricercatori – stanno adottando politiche e manovre atte a incoraggiare i passeggeri, come assicurare il distanziamento e lasciare vuoti alcuni sedili”.

“Saranno necessari ulteriori studi per comprendere questo tipo di meccaniche epidemiologiche, ma in ogni caso consigliamo di mantenere sempre l’uso della mascherina in ambienti chiusi e una corretta igiene delle mani”. (Fonte: Agi).