Coronavirus, in India un muro tra due Stati per arginare i contagi

di redazione Blitz
Pubblicato il 28 Aprile 2020 14:27 | Ultimo aggiornamento: 28 Aprile 2020 14:27
Coronavirus, in India un muro tra due Stati per arginare i contagi

Coronavirus, in India un muro tra due Stati per arginare i contagi (Foto Ansa)

NEW DELHI  –  Un muro contro la diffusione del coronavirus: ad erigerlo è stato lo Stato indiano del Tamil Nadu, nel distretto di Vellore. 

Qui le autorità hanno edificato nei giorni scorsi alcuni muri alla frontiera con Chittor, il distretto confinante, che si trova nello Stato dell’Andhra Pradesh.

I muri, poco più alti di un metro, sono stati edificati in prossimità dei check-point tra i due Stati e saranno eliminati alla fine dell’emergenza.

La decisione ha suscitato molte polemiche: a Shanmuga Sundram il prefetto di Vellore che ha ordinato la costruzione ha spiegato che il muro costringe tutti quelli che intendono entrare nel suo distretto a scendere dai veicoli e sottoporsi a controlli sanitari e alla quarantena, se risultano positivi al virus.

Secondo il quotidiano Economic Times, a seguito delle polemiche il muro sarebbe già stato abbattuto, ma immediatamente ricostruito nottetempo. 

Sia in Tamil Nadu sia in Andhra Pradesh si sono registrati oltre un migliaio di casi di coronavirus fino ad oggi, riferisce IndiaToday: 1.885 in Tamil Nadu e 1097 in Andhra Pradesh.

In tutto nel subcontinente indiano i casi di coronavirus sono all’incirca 27mila. Lo Stato più colpito è il Maharashtra, sede della capitale finanziaria indiana Mumbai. (Fonti: Ansa, Economic Times, India Today)