Coronavirus mondiale, locuste invasione, ondata profughi. Bisesto funesto, e poi dite di no

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 Marzo 2020 9:01 | Ultimo aggiornamento: 2 Marzo 2020 9:01
Coronavirus mondiale, locuste invasione, ondata profughi. Anno bisesto funesto, e poi dite di no

Coronavirus mondiale, locuste invasione, ondata profughi. Bisesto funesto, e poi dite di no (nella foto Ansa, l’invasione delle locuste in Africa)

ROMA – Coronavirus mondiale, ad oggi tremila morti ma soprattutto contagio che non si arresta e che farà ancora per mesi danni sanitari ed economici, grossi danni. L’intero 2020 sarà segnato, sfregiato dal coronavirus mondiale. Sull’entità dei rischi per chi si ammala si può e si deve mantenere la calma e vanno mantenute le proporzioni. Ma sull’entità distruttiva di lavoro, investimenti, commerci, redditi non c’è da avere ormai dubbi: coronavirus mondiale è una pestilenza economica. Brutto, bruttissimo anno economico il 2020.

Non solo coronavirus mondiale in questo 2020, anche un’invasione di locuste di entità impressionante. Partita dallo Yemen ha raggiunto e devastato Etiopia e Somalia, Kenya, Gibuti, Eritrea, Sud Sudan, Tanzania. Solo Africa? No, l’invasione delle locuste ha virato ad est, ha raggiunto il Bahrain, il Kuwait, il Qatar, l’Iran. E punta il Pakistan e forse l’India. Lo sciame di locuste (e l’invasione è fatta di molteplici sciami) percorre circa 150 chilometri al giorno e uno sciame mangia l’equivalente del cibo consumato da 35 mila umani. Non c’è praticamente spazio sui giornali o in tv o sui social per l’invasione delle locuste che sta segnando l’addome del pianeta come una ferita da herpes, ma l’invasione c’è, devasta, affama e macchia di nerissima traccia l’anno che c’è, il 2020.

E una nuova ondata di profughi. Profughi disperati e spinti verso il confini dell’Europa come carne da ricatto. La Turchia li spinge verso la Grecia e l’Europa, Erdogan vuole bastonare con i profughi l’Europa che non gli fa da sponda per la sua occupazione militare di una parte della Siria. Decine di migliaia di siriani, ma tra loro anche afghani e fuggitivi/migranti da zone dell’Asia centrale oltre che dal Medio Oriente, premono e letteralmente si scaraventano contro le frontiere di una Europa che non li vuole. Non li vuole e, soprattutto, questa Europa non è in grado di reggere questa nuova ondata di profughi. Non tanto e non solo per la sua entità numerica. L’Europa tutta non è socialmente e politicamente in grado di reggere. Neanche se volesse. I popoli di Europa sono spaventati e restii. Vanno ad affrontare e subire recessione economica, non potranno che vedere i nuovo profughi che dovessero entrare come estranei e avversari.

Coronavirus mondiale, invasione delle locuste come non mai, nuova e soprattutto ingestibile invasione di profughi sulla rotta balcanica…Anno bisesto, anno funesto dice la superstizione popolare, superstizione leggenda che però affonda in radici culturali che hanno lunga storia (febbraio il mese ferale dei romani). Bisesto, funesto…ovviamente non è vero che lo sia perché è bisesto, certamente però un anno funesto il 2020 lo è, in pieno.