Coronavirus, medico brasiliano muore di infarto mentre si cura con la clorochina

di redazione Blitz
Pubblicato il 22 Aprile 2020 11:29 | Ultimo aggiornamento: 22 Aprile 2020 11:29
Coronavirus, medico brasiliano muore di infarto mentre si cura con la clorochina

Coronavirus, medico brasiliano muore di infarto mentre si cura con la clorochina (Foto archivio Ansa)

RIO DE JANEIRO – Si era auto prescritto una cura a base di clorochina e azitromicina, un antimalarico e un antibiotico, ma dopo pochi giorni è stato stroncato da un attacco cardiaco.

E’ morto così Gilmar Lima, medico brasiliano di 55 anni, dopo aver contratto il coronavirus. Il dottor Lima aveva accusato i primi sintomi lo scorso 11 aprile ed aveva cominciato da quattro giorni a curarsi con clorochina e azitromicina, due farmaci utilizzati in maniera sperimentale nella cura del Covid-19.

Le sue condizioni erano apparentemente migliorate, hanno raccontato i suoi familiari. Poi l’improvviso attacco cardiaco e il trasporto d’urgenza in ospedale. Giunto in condizioni critiche all’ospedale di Ilheus, nello Stato di Bahia, il medico non ce l’ha fatta.

“I suoi colleghi hanno tentato di rianimarlo per 45 minuti ma non c’è stato niente da fare”, ha detto Villas Boas, assessore alla Salute dello Stato di Bahia.

“E’ risaputo che la clorochina può provocare aritmie cardiache gravi. L’uso deve essere sempre preceduto da un elettrocardiogramma”, ha aggiunto.

Lo stesso presidente brasiliano, Jair Bolsonaro, ha invece spesso criticato il distanziamento sociale sostenendo invece l’uso della clorochina, nonostante la sua efficacia non sia stata dimostrata scientificamente. (Fonte: Ansa).