Coronavirus New York, morta una neonata di 5 mesi. La vittima più giovane della pandemia

di Alessandro Avico
Pubblicato il 25 Aprile 2020 12:29 | Ultimo aggiornamento: 25 Aprile 2020 12:40
Coronavirus New York, morta una neonata di 5 mesi. La vittima più giovane della pandemia

Coronavirus New York, morta una neonata di 5 mesi. La vittima più giovane della pandemia (Foto Ansa)

NEW YORK – Una neonata di 5 mesi, figlia di un vigile del fuoco, è morta di coronavirus a New York, diventando una delle vittime più giovani della pandemia che si conoscano.

Jay Natalie, questo il nome della bimba, è deceduta dopo un mese di trattamenti in un ospedale del Bronx, dove era stata ricoverata il 21 marzo a causa di una febbre alta. Soffriva di problemi cardiaci.

Secondo i dati delle autorità sanitarie federali negli Stati Uniti a partire dal 2 aprile scorso sono morti tre bambini tra un anno e 14 anni.

Negli Stati Uniti venerdì sono morte altre 1.130 persone a causa del coronavirus, il numero dei decessi è salito a 51.107. La vittima più giovane è una bambina di cinque mesi.

In base all’ultimo aggiornamento della Johns Hopkins University, ieri i nuovi casi di persone contagiate sono stati 21.579 che hanno portato il totale a 890.000.

I morti provocati dal coronavirus hanno superato nel mondo quota 195.000, mentre il numero complessivo dei casi si avvia verso la soglia dei 2,8 milioni: è quanto emerge dal conteggio aggiornato della Johns Hopkins University (Stati Uniti).

Nel mondo si registrano adesso 195.920 decessi, 5.059 in più rispetto alla rilevazione di ieri alla stessa ora. Il bilancio dei casi è a quota 2.790.986, mentre le persone guarite sono 781.382. (Fonte Ansa).