Coronavirus, 328 casi a New York: è stato di emergenza. Spente luci di Broadway, chiusi musei e scuole

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 Marzo 2020 20:30 | Ultimo aggiornamento: 12 Marzo 2020 22:37
Coronavirus New York, chiudono musei e luci spente a Broadway

Coronavirus New York, chiudono musei e luci spente a Broadway (Foto archivio ANSA)

NEW YORK – Sono 328 i casi di coronavirus a New York, di cui 47 ricoverati in ospedale. La “grande mela” dichiara lo stato di emergenza.

Chiude il Metropolitan Museum e il Canergie Hall. Si spengono le luci a Broadway e due scuole sono state chiuse dopo che uno studente è risultato positivo al test. Il governatore Andrew Cuomo si prepara a fronteggiare l’emergenza e vieta gli assembramenti con oltre 500 persone.

Il Metropolitan Museum of Art, uno dei più famosi musei al mondo, ha deciso di chiudere dal 13 marzo a causa dell’emergenza coronavirus dopo che due dipendenti hanno accusato i sintomi del virus. Uno di loro è in attesa del test, mentre l’altro si trova a casa. Dopo la consultazione con il sindaco Bill de Blasio, il museo ha deciso di chiudere la sua iconica sede sulla Fifth Avenue di Manhattan e altre due ubicazioni a New York, il Met Breuer sulla Madison Avenue e il Met Cloister a nord di Manhattan.

Da venerdì 13 sarà avviata una opera di pulizia e di disinfezione e altri annunci verranno fatti la prossima settimana.
Erano settimane che il Met, dopo aver ristretto nei giorni scorsi i piani di viaggi dello staff in aree e paesi a rischio, si preparava per questa evenienza con un piano di emergenza che prevede anche misure a sostegno del personale fisso e a contratto.

Anche al Metropolitan Opera di New York e la Carnegie Hall di New York cancelleranno tutti gli spettacoli fino al 31 marzo. Lo ha annunciato il sovrintendente Peter Gelb. “In virtù delle raccomandazioni delle autorità sanitarie di adeguarsi ad una distanza sociale, non è più sostenibile per noi continuare con le performance, visto che si metterebbero i nostri artisti, il nostro staff e il pubblico a rischio”.

Due scuole pubbliche nel Bronx, a New York, sono state chiuse dopo che uno studente è risultato positivo al coronavirus. Si tratta della Laboratory School of Finance and Technology e della South Bronx Preparatory. Sono i primi due istituti pubblici ad essere chiusi nella metropoli.

Al momento il sindaco Bill de Blasio ha detto di non aver intenzione di chiudere le scuole pubbliche della città, mentre molti istituti privati hanno già deciso di sospendere le lezioni in classe e proseguirle con gli studenti collegati da casa.

(Fonte ANSA)