Coronavirus, primo caso in Messico: è un 34enne rientrato dal Nord Italia

di redazione Blitz
Pubblicato il 28 Febbraio 2020 15:53 | Ultimo aggiornamento: 28 Febbraio 2020 17:04
Coronavirus, primo caso in Messico: è un 34enne rientrato dal Nord Italia

Coronavirus, primo caso in Messico: è un 34enne rientrato dal Nord Italia (Foto archivio Ansa)

CITTA’ DEL MESSICO – Primo caso di coronavirus in Messico. Lo ha confermato il ministero della Salute. Si tratta di un uomo di 34 anni rientrato dal Nord Italia qualche giorno fa e che è ora ricoverato nell’Istituto nazionale delle malattie respiratorie di Città del Messico. 

“E’ in condizioni stabili”, ha riferito il ministero della Salute messicano, sottolineando che il paziente ha sintomi “lievi”, “simili a quelli di un’influenza”.

Il sottosegretario alla Sanità, Hugo Lopez Gatell, ha inoltre segnalato la presenza di un secondo caso sospetto nello Stato di Sinaloa di una persona, isolata in un hotel, risultata positiva ad una prima prova per il Covid-19, in attesa della conferma ufficiale. Vi sono infine altri due casi asintomatici sotto osservazione, uno nello Stato di Mexico ed un secondo nella capitale. 

Sempre in Messico, a Cozumel, le autorità sanitarie hanno intanto autorizzato lo sbarco per i passeggeri della crociera Msc Meraviglia. I test medici effettuati a bordo durante la notte non registrano nuovi casi di coronavirus, ma solo due episodi di semplice influenza stagionale. 

Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità sono in tutto 24 i casi esportati dall’Italia di coronavirus. “Da ieri Danimarca, Estonia, Lituania, Paesi Bassi e Nigeria hanno registrato i loro primi casi di Covid-19, tutti avevano legami con l’Italia: 24 casi sono stati esportati dall’Italia in 14 Paesi, 97 casi dall’Iran a 11 nazioni”, ha detto il direttore generale dell’Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus, in conferenza stampa.

Fonte: Ansa