Coronavirus Russia, 45mila morti secondo le statistiche del governo. Il doppio rispetto ai numeri ufficiali

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Ottobre 2020 15:39 | Ultimo aggiornamento: 5 Ottobre 2020 15:39
Coronavirus Russia, 45mila morti secondo le statistiche del governo. Il doppio rispetto ai numeri ufficiali

Il laboratorio di Wuhan (Foto Ansa). Ecco perché il coronavirus non è stato fabbricato lì

Coronavirus Russia, 45mila morti secondo le statistiche del governo.

Le statistiche del governo russo suggeriscono che più di 45.000 persone sono morte per coronavirus dall’inizio della pandemia.

Quindi più del doppio del numero stimato dalla task force contro il Covid-19.

Lo scrive il Moscow Times.

Secondo l’agenzia statale di statistica Rosstat, 45.663 persone a cui è stato diagnosticato il Covid-19 sono morte tra aprile e agosto in Russia.

Ma la task force nazionale, che raccoglie le cifre giornaliere sulla base dei dati riportati dai centri di crisi regionali, colloca il numero totale di morti a 21.475.

Dunque meno della metà del totale dei cinque mesi di Rosstat.

Intanto il Comune di Mosca sta esaminando un possibile rafforzamento delle misure di lotta al Covid-19.

Compreso il ritorno al regime dei pass in vigore dal 15 aprile al 9 giugno nella capitale russa, durante il periodo di isolamento.

Lo sostengono delle fonti vicine all’amministrazione comunale ascoltate dal quotidiano russo Vedomosti.

Secondo una fonte, se la situazione epidemiologica non dovesse migliorare, l’isolamento potrebbe essere dichiarato entro due settimane.

“Il Comune è adesso in una difficile situazione – spiega un’altra fonte – perché adesso deve trovare gli argomenti giusti per spiegare perché il coronavirus è ritornato e richiede serie restrizioni.

E’ particolarmente importante capire quali passi ci sono da fare per non mettere fine all’imprenditoria”. (Fonte: Ansa).