Coronavirus, scambio di persona in Ecuador: 74enne dichiarata morta si sveglia dal coma

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 Aprile 2020 14:20 | Ultimo aggiornamento: 27 Aprile 2020 14:20
Coronavirus, scambio di persona in Ecuador: 74enne dichiarata morta si sveglia dal coma

Coronavirus, scambio di persona in Ecuador: 74enne dichiarata morta si sveglia dal coma (foto ANSA)

ROMA – Alba Maruri, 74 anni, si era ammalata di coronavirus ed era stata ricoverata nell’ospedale di Guayaquil, in Ecuador, ed il 27 marzo era stata dichiarata morta.

Quasi un mese dopo, precisamente il 23 aprile, una donna si è svegliata dal coma e ha chiesto di contattare la famiglia.

Ma quando gli infermieri hanno capito che era Alba Maruri non volevano crederci.

”È un miracolo – ha raccontato la sorella della 74enne –. Per quasi un mese abbiamo pensato che fosse morta”.

L’incredibile storia dello scambio di persona ai tempi del coronavirus è stata raccontata da un quotidiano locale, El Comercio.

L’ospedale si è scusato giustificandosi che in quel momento la confusione per l’emergenza era troppa e quindi è stato fatto un errore.

In realtà però era stato chiamato un familiare per il riconoscimento, ma tenuto a distanza per il rischio di contagio.

“Avevo paura di vederla in faccia“, ha raccontato il nipote ad AFP.

“Ero a un metro e mezzo di distanza. Aveva gli stessi capelli, lo stesso tono di pelle”.

Adesso i familiari stanno cercando a chi appartengano le ceneri ricevute da qualche settimana.

Inoltre hanno chiesto il risarcimento del danno subito e il rimborso del costo della cremazione. (fonte IL FATTO QUOTIDIANO)