Coronavirus Turkmenistan, vietato parlare del virus e arresto per chi usa mascherina

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 Aprile 2020 10:32 | Ultimo aggiornamento: 1 Aprile 2020 10:32
Coronavirus Turkmenistan, vietato usare la parola e indossare mascherina

Coronavirus Turkmenistan, vietato usare la parola e indossare mascherina (Foto archivio ANSA)

ROMA – In Turkmenistan vietato usare la parola coronavirus. E la mascherina? Chi la indossa rischia l’arresto. Questa la situazione nel Paese, che ufficialmente ha dichiarato zero casi e che non vuole sentir parlare di pandemia, imponendo a tutti i mass media di non usare “coronavirus” nelle pubblicazioni.

Secondo quanto riferito dall’organizzazione Reporters Without Borders (RSF), che si occupa di difesa dei diritti dell’uomo, le autorità turkmene negano l’esistenza del virus e hanno vietato l’uso della parola coronavirus ovunque: nelle circolari del ministero della Sanità inviate in scuole, ospedali e luoghi di lavoro. 

Anche i mass media non possono utilizzare la parola e le persone che in strada indossano la mascherina, magari seguendo le indicazioni dal sito dell’Oms, o che parlano di pandemia nel mondo rischiano di essere arrestati dalla polizia in borghese.

(Fonte Rai News)