Coronavirus, negli Usa muore un bimbo di sei settimane

di redazione Blitz
Pubblicato il 1 Aprile 2020 23:43 | Ultimo aggiornamento: 2 Aprile 2020 9:00
coronavirus foto ansa

Coronavirus, negli Usa muore una bimbo di sei settimane (foto Ansa)

ROMA – Un bimbo di sei settimane è morto in Connecticut a causa del coronavirus. Lo afferma il governatore dello stato, Ned Lamont. “riteniamo che sia una delle vittime più giovani”, spiega Lamont, mettendo in evidenza che “il virus attacca i più fragili. E questo mostra l’importanza di stare a casa e limitare l’esposizione ad altre persone”.

Nella giornata di ieri, a morire era stato un ragazzo britannico di 13 anni che non presentava malattie pregresse.

Cresce intanto negli Usa l’allarme per la quantità di pazienti “giovani” e in buona salute colpiti dal Covid-19 anche in maniera grave. A New York – secondo i dati del dipartimento alla salute americano – il 20% dei malati ricoverati negli ospedali della città ha meno di 44 anni. A Filadelfia si calcola che il 56% dei contagi sia tra persone sotto i 40 anni. Secondo gli spessi esperti, stanno aumentando le conferme che il virus può attaccare gravemente non solo gli anziani o chi ha malattie preesistenti.

Secondo Kaedra Jackson, medico al Mount Sinai hospital di New York, almeno il 20% dei pazienti ammessi ha meno di 50 anni e si osservano giovani trentenni in condizioni da essere intubati. Parlando con i media Usa, Jackson ha raccontato la vicenda di un paziente di 32 anni, che dopo essere stato diagnosticato, e – siccome in buona salute – rimandato a casa alcuni giorni fa con il suggerimento di auto-isolarsi e bere tanta acqua, si è ora ripresentato alla clinica in condizioni estremamente più gravi.

Fonte: Ansa