Coronavirus Usa, Pentagono ordina 100mila sacchi per cadaveri

di Caterina Galloni
Pubblicato il 4 Aprile 2020 7:08 | Ultimo aggiornamento: 3 Aprile 2020 20:10
coronavirus new york ansa

Coronavirus Usa, Pentagono ordina 100mila sacchi per cadaveri (foto Ansa)

ROMA – La Federal Emergency Management Agency, protezione civile americana, ha chiesto al Pentagono 100.000 sacchi per cadaveri per uso civile in vista del possibile aumento dei decessi.

Gli esperti prevedono che il coronavirus ucciderà più di 200.000 statunistensi e un nuovo report ipotizza che già tre anni fa, il 6 gennaio 2017, l’amministrazione Trump era stata avvertita della minaccia ma non è stata in grado di prepararsi.

Mercoledì scorso i decessi sono passati da 1.047 a 5.139 mentre i nuovi contagi da 26.866 a 216.553. Con oltre 215.000 casi, il governo potrebbe dover utilizzare 50.000 sacchi di una scorta; gli ospedali e gli obitori di tutti gli Stati, nonostante ci siano preparativi per triplicare l’accoglienza, sono ormai affollati, stanno esaurendo lo spazio per i pazienti Covid-19.

Al Brooklyn Hospital Center di New York, per avvolgere i corpi dei deceduti hanno usato le lenzuola poiché non ci sono più sacchi. Il bilancio delle vittime COVID-19 a New York City è attualmente di 1.139 con 47.439 casi confermati (fonte: Daily Mail).