Coronavirus Usa, la stima degli esperti: entro giugno 3.000 morti al giorno. Ma Trump minimizza

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Maggio 2020 11:49 | Ultimo aggiornamento: 5 Maggio 2020 11:49
Coronavirus Usa, la stima degli esperti: entro giugno 3.000 morti al giorno. Ma Trump minimizza

Coronavirus Usa, la stima degli esperti: entro giugno 3.000 morti al giorno. Ma Trump minimizza (foto ANSA)

WASHINGTON – Emerge un documento riservato della Casa Bianca che presenta stime drammatiche sull’evoluzione del contagio da coronavirus negli Stati Uniti.

Documento, rivelato dal New York Times, che stima, entro il 1 giugno, 3mila vittime giornaliere, contro le attuali 1.750.

La task force sanitaria voluta dal presidente Donald Trump per affrontare l’emergenza ha infatti analizzato, sulla base dei modelli matematici, la progressione dei contagi in tutti gli Stati Uniti, che rischia di essere fuori controllo.

La zona più colpita finora è stata quella di New York, che però secondo la task force sarebbe prossima al picco.

In altre zone i casi di contagio iniziano a crescere in maniera esponenziale e se il trend non dovesse cambiare, si stimano circa 200mila nuovi casi al giorno entro la fine di maggio (al momento la media è di 25mila nuovi contagi accertati quotidianamente).

Nello stesso periodo si prevede però un aumento drammatico anche dei decessi: entro il 1 giugno infatti si stimano 3.000 vittime giornaliere.

La Casa Bianca, dopo la pubblicazione del documento riservato (qui il PDF), ha precisato: “Si tratta di dati non ancora certificati e che comunque non sono imputabili all’amministrazione”.

Dati che però sono stati tracciati da virologi, immunologi e statistici che lavorano per il Dipartimento della Sanità e per quello della Sicurezza Interna, come testimoniano anche i loghi presenti su ogni slide. (fonte NY TIMES)