Costa Rica: italiano morto, aveva ovuli di eroina nel corpo

Pubblicato il 8 Luglio 2010 0:43 | Ultimo aggiornamento: 8 Luglio 2010 0:45

E’ di un italiano il corpo di un uomo trovato morto in Costa Rica il 9 maggio scorso, con circa 30 ovuli di eroina nell’addome. Lo ha reso noto la polizia locale annunciando che si tratta di John Chimini, di 37 anni.

L’identificazione è avvenuta dopo che un fratello della vittima aveva avvertito l’ambasciata italiana della sparizione del congiunto. Non è stata resa nota la localita’ di origine di Chimini. L’uomo non ha precedenti penali e risulta che era la seconda volta che si recava in Costa Rica: la prima dal 9 all’11 febbraio, quando è ripartito per Roma.

Era quindi tornato e quando aveva ripreso la via per l’Italia uno degli ovuli con l’eroina, che aveva ingoiato, si è rotto provocandone la morte mentre si stava recando all’aeroporto.

Secondo gli investigatori i complici hanno trasferito il corpo nel quartiere denominato Barrio Mexico e qui lo hanno abbandonato. Sulla base della segnalazione fatta dal fratello e su alcuni tatuaggi che aveva la vittima, dopo quasi due mesi, ha riferito la polizia, è stato possibile giungere all’identificazione.