Non va in bagno per 3 giorni e rischia di morire: medici gli rimuovono 2 litri di feci

di redazione Blitz
Pubblicato il 5 luglio 2018 6:11 | Ultimo aggiornamento: 4 luglio 2018 20:20
Non va in bagno per 3 giorni e rischia di morire: medici gli rimuovono 2 litri di feci

Non va in bagno per 3 giorni e rischia di morire: medici gli rimuovono 2 litri di feci

MELBOURNE – In Australia, un 57enne che non andava in bagno da tre giorni ha rischiato di morire. Quando si è recato al Footscray Hospital di Melbourne faticava a camminare, aveva l’addome gonfio, nausea e un terribile dolore alla gamba destra. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,-Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] I medici hanno capito che a causare dei problemi era l’enorme massa fecale: sono intervenuti chirurgicamente e hanno rimosso due litri di feci dall’intestino.

Al paziente è stata diagnostica la sindrome del comparto addominale, dovuta solitamente a un trauma subito nella parte o a una grave infezione, è raro sia causata dall’enorme quantità di feci. Il singolare caso è stato riportato dal team di medici, Simon Ho, Russel Krawitz e Bill Fleming, sul British Medical Journal e da quando è stato pubblicato lo studio, si è diffuso velocemente sui siti di news di tutto il mondo.

Flemming, autore principale e capo dell’ospedale di Endocrine Surgery Unit, a 9Pikcle ha spiegato che l’intestino era intasato dalle feci e ciò ha provocato una pressione sui vasi sanguigni addominali e un’ ischemia degli arti inferiori, al punto che avrebbe potuto perdere la gamba destra.

Il 57enne è stato ricoverato per 23 giorni, di cui 4 in terapia intensiva, ora sta meglio ma continua a soffrire di stitichezza e deve assumere dei lassativi. Ma come mai ha avuto il blocco intestinale? E’ un mistero, si legge nello studio “Non è stata ancora trovata la causa che spieghi il notevole carico di feci e la costipazione”.