Costringe bimba di 3 anni a mangiare le sue feci: “Non aveva tirato sciacquone”

di redazione Blitz
Pubblicato il 21 Maggio 2014 16:45 | Ultimo aggiornamento: 21 Maggio 2014 16:49
Costringe bimba di 3 anni a mangiare le sue feci: "Non aveva tirato sciacquone"

Nicole Renéé Candelaria

TEMPE (ARIZONA, USA) – Ha costretto la figlioletta del suo fidanzato a mangiare le sue stesse feci per punizione. Per questo Nicole Renee Candelaria, 27 anni, di Tempe in Arizona è stata arrestata insieme al compagno, con l’accusa di abuso su minore. Il giudice ha fissato la cauzione a 5400 dollari.

La donna, che vive con il fidanzato, spesso si prende cura dei suoi tre figli quando lui è fuori per lavoro. Secondo la ricostruzione della polizia, la donna sarebbe andata su tutte le furie quando la bimba, di appena 3 anni, ha fatto la pupu senza tirare lo sciacquone. O meglio di non averci messo sufficiente forza, tant’è che la giovane ha ben pensato di umiliarla, punendola in maniera esemplare.

La bimba, dopo aver passato una settimana con il papà,  ha raccontato tutto quando è tornata a stare con la madre, che ha subito provveduto a portarla in ospedale per accertarsi che stesse bene. Quando i medici hanno visitato la piccolina, hanno scoperto anche numerosi lividi sul petto, la schiena, i fianchi e le gambe. L’udienza preliminare è fissata per il 28 maggio.