Covid, in Argentina 57 marinai positivi dopo più di un mese di navigazione: alla partenza erano negativi

di Caterina Galloni
Pubblicato il 15 Luglio 2020 7:15 | Ultimo aggiornamento: 14 Luglio 2020 18:29
Covid, in Argentina 57 marinai positivi dopo più di un mese di navigazione

Covid, in Argentina 57 marinai positivi dopo più di un mese di navigazione: alla partenza erano negativi (foto ANSA)

L’Argentina sta cercando di risolvere il mistero che coinvolge 57 marinai risultati positivi al coronavirus dopo 35 giorni in mare.

L’intero equipaggio prima della partenza era negativo al Covid, come reso noto dal ministero della Sanità della Terra del Fuoco, arcipelago situato all’estremità meridionale del continente.

Il peschereccio Echizen Maru è tornato in porto dopo che alcuni membri dell’equipaggio hanno iniziato a mostrare i sintomi tipici del COVID-19.

Secondo il ministero, 61 marinai sono stati sottoposti nuovamente al tampone e 57 sono risultati positivi.

“È difficile stabilire come l’equipaggio sia stato infettato, considerando che per 35 giorni non hanno avuto alcun contatto con la terraferma”, ha dichiarato Alejandra Alfaro, direttore dell’assistenza sanitaria di base nella Terra del Fuoco.

“I rifornimenti sono stati portati solo dal porto di Ushuaia”.

Un team sta esaminando “la cronologia dei sintomi dell’equipaggio per stabilire i tempi del contagio”, ha spiegato Alfaro.

Marinai positivi al Covid, il mistero del contagio

Leandro Ballatore, a capo del dipartimento di malattie infettive dell’ospedale di Ushuaia, ritiene che si tratti di un “caso che sfugge a qualsiasi descrizione fatta nelle pubblicazioni”.

“Un periodo di incubazione così lungo non è mai stato riportato”.

“Non siamo ancora in grado di spiegare come siano comparsi i sintomi”, ha detto Ballatore.

L’equipaggio è in isolamento a bordo della nave rientrata al porto di Ushuaia.

L’Argentina la scorsa domenica ha superato in totale 100.000 casi positivi e il bilancio delle vittime è salito a 1.859.

La maggior parte dei contagi è presente nell’area di Buenos Aires. (Fonte: Daily Mail)