Credono figlia è posseduta. L’esorcismo finisce in tragedia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 Dicembre 2015 12:26 | Ultimo aggiornamento: 1 Dicembre 2015 12:26
Credono che figlia è posseduta. L'esorcismo finisce in tragedia

La chiesa Pentecostal Church di San Ignacio de Velasco

ROMA – I genitori erano convinti che la loro figlia fosse posseduta dal demonio, visto che negli ultimi mesi si era ammalata troppo spesso. Così l’hanno sottoposta a un esorcismo nella chiesa locale, la Pentecostal Church di San Ignacio de Velasco. La ragazza di 22 anni, Jaqueline Sanchez, però, ha fatto una fine terribile.

La ragazza, infatti, come riporta il Mirror, è morta durante il rituale. Secondo quanto riportato dai media locali, durante il rito, la ragazza avrebbe parlato con la voce di un uomo e si sarebbe agitata molto. Visto che non riusciva a stare ferma, varie persone cercavano di immobilizzarla facendo pressione sul suo corpo. La ragazza, però, non ce l’ha fatta ed è morta per una crisi cardio-respiratoria. In realtà, la ragazza soffriva di una forma di isteria che il dottore all’ospedale Plan Mil di Santa Cruz non era stato in grado di diagnosticare.

L’incapacità del medico di fare la corretta diagnosi, ha portato i suoi genitori a credere che gli spiriti maligni si fossero impossessati del suo corpo. Gli agenti delle forze speciali di Santa Cruz hanno indagato sulla morte della ragazza e scoperto che la sua morte è avvenuta per cause naturali.