Crimea, attacco a Putin. Bomba all’università: 13 morti e 70 feriti. Commando fa strage di studenti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 ottobre 2018 14:10 | Ultimo aggiornamento: 17 ottobre 2018 14:19
Crimea, esplode ordigno all'istituto politecnico di Kerch: almeno 10 morti

Crimea, esplode ordigno all’istituto politecnico di Kerch: almeno 10 morti

MOSCA – Un attacco terroristico è avvenuto presso l’istituto politecnico di Kerch, in Crimea, e ha provocato morti e feriti. Lo riportano i media russi. I morti sono almeno 13 e altre 70 persone sono rimaste ferite. 

Il Cremlino ha subito precisato che potrebbe trattarsi di un attacco terroristico e il Comitato Investigativo russo ha aperto una indagine per terrorismo. Un attacco terroristico dove ha agito, secondo le prime testimonianze, un commando. Alcuni testimoni hanno parlato di uomini a volto coperto che correvano per l’edificio e uccidevano dopo l’esplosione dell’ordigno. 

Stando ad alcune fonti citate dalla Tass, lo scoppio dell’ordigno sarebbe avvenuto nella mensa dell’istituto. E l’ordigno “conteneva elementi metallici”.

“Viene studiata” la possibilità che la strage al Politecnico in Crimea sia la conseguenza di “un atto terroristico“. lo ha detto il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov, precisando che Putin è stato informato dell’accaduto ed esprime le sue condoglianze ai familiari delle vittime. 

(foto Ansa)

 

IN AGGIORNAMENTO