Cuba, funerali dissidente: almeno 50 arresti

Pubblicato il 25 Febbraio 2010 19:25 | Ultimo aggiornamento: 25 Febbraio 2010 19:26

Cinquanta persone sono state arrestate nella cerimonia funeraria per il dissidente Orlando Zapata che si è svolta oggi a Cuba in un clima di alta tensione.

Funerali blindati e zona presidiata dalla polizia.

Elizardo Sanchez, portavoce della Commissione cubana di diritti umani e riconciliazione nazionale (Ccdhrn, illegale ma tollerata) ha riferito all’Ansa che, nonostante i fermi, non ci sono stati incidenti.

Zapata, operaio di 42 anni morto martedì dopo aver mantenuto 85 giorni di sciopero di fame in carcere, è stato seppellito a Banes (Holguin, 800 km ad este dell’Avana), la sua città natale.

«Tutta l’area è stata circondata da un cordone della polizia che chiedeva i documenti a quelli che volevano partecipare ai funerali. Circa il 90% di quelli che volevano partecipare sono stati fermati», ha detto Sanchez.

Secondo Sanchez erano almeno dieci i dissidenti di Holguin erano presenti alla cerimonia funebre, oltre ai familiari e gli amici.