Daniele Bosio accusato di traffico di minori: rischia 20 anni

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Aprile 2014 10:07 | Ultimo aggiornamento: 9 Aprile 2014 10:08
Daniele Bosio accusato di traffico di minori: rischia 20 anni

Daniele Bosio

MANILA – Daniele Bosio è accusato di traffico di minori: è l’accusa formulata dalla polizia filippina nei confronti dell’ambasciatore italiano in Turkmenistan (sospeso dalla Farnesina) arrestato sabato 5 aprile mentre era in compagnia di tre bambini tra i 9 e 12 anni. Lo riporta il quotidiano filippino The Inquirer. 

L’accusa dovrà ora essere valutata da un procuratore, che deciderà se presentare un capo di imputazione formale contro Bosio, 46 anni, dopo la convalida del fermo.

Il reato di traffico di minori comporta una pena fino a 20 anni di reclusione e una multa di almeno un milione di pesos (16.200 euro). Il diplomatico italiano è stato fermato dalla polizia di Manila sulla base della legge filippina che disciplina i casi di abusi sui minori. 

Tra le altre accuse mosse nei confronti di Bosio, quella di aver dato dei regali ai bambini per invogliarli a stare con lui e di aver fatto la doccia insieme ad alcuni di loro.