Daniele Pieretto arrestato per droga a Bali: apprensione della famiglia

Pubblicato il 2 Aprile 2012 10:57 | Ultimo aggiornamento: 2 Aprile 2012 14:29

TORINO – Apprensione a Nichelino, popoloso centro nella prima cintura di Torino, per le sorti di Daniele Pieretto, un operaio di 33 anni che nei giorni scorsi e' stato arrestato all'aeroporto di Bali, in Indonesia, per il possesso di un chilo e 400 grammi di hashish. Per la legge del posto rischia la condanna all'impiccagione, anche se per reati analoghi nell'ultimo periodo sono state comminate lunghe pene carcerarie.

I genitori di Pieretto, Luciano e Maria Rosa, che abitano a Nichelino, e la sorella Laura, residente a Buttigliera Alta (Torino), per il momento preferiscono non rilasciare alcuna dichiarazione.

Secondo il racconto dei conoscenti, Pieretto e' solito passare gran parte dell'anno viaggiando. Nel 2002 e' stato segnalato come consumatore di stupefacenti dai Carabinieri alla prefettura in quanto trovato in possesso di una quantita' di hashish per uso personale.

Per poco piu' di un anno, tra il 2003 e il 2004, aveva vissuto a S. Paolo Solbrito, un paese dell'Astigiano, dove chi lo ricorda lo descrive come ''un giovane strano, sempre in viaggio per il mondo''.