Datagate, Casa Bianca: “Attentato in Danimarca sventato grazie a sorveglianza”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Giugno 2013 1:48 | Ultimo aggiornamento: 14 Giugno 2013 1:48
Datagate, Casa Bianca: "Attentato in Danimarca sventato grazie a sorveglianza"

Datagate, Casa Bianca: “Attentato in Danimarca sventato grazie a sorveglianza”

NEW YORK – “Abbiamo sventato un attentato ad un giornale della Danimarca grazie ala nostra sorveglianza”. Jay Carney, portavoce della Casa Bianca, difende l‘intelligence degli Stati Uniti svelando gli attentati sventati grazie all’utilizzo delle informazioni raccolte e diffuse da Datagate. Gli Stati Uniti avrebbero sventato nel 2009 un attentato al danese Jyllands-Posten, “reo” di aver pubblicato delle vignette sul profeta Maometto.

Carney ha dichiarato: “Nell’ottobre del 2009, un uomo d’affari di Chicago, David Coleman Headley, con doppia cittadinanza statunitense e pakistana, e’ stato arrestato dall’FBI mentre cercava di partire per l’ Europa. Headley è stato incriminato di sostegno al terrorismo per il suo coinvolgimento nella pianificazione dell’attacco ad un hotel di Mumbai del 2008. Al momento del suo arresto, Headley e i suoi colleghi stavano progettando per volere di al Qaida di attaccare il giornale danese che aveva pubblicato le vignette sul Profeta Maometto”.

Dopo aver sventato l’attentato, gli Stati Uniti si sono occupati del terrorista: “Successivamente, Headley è stato condannato a 35 anni di prigione, dopo che si è dichiarato colpevole di aver progettato un attentato dinamitardo al giornale danese Jyllands-Posten e di aver partecipato alla pianificazione dell’attentato a Mumbai”.

In seguito alle polemiche sorte a causa del cosiddetto Datagate, il direttore della National Security Agency (NSA), Keith Alexander, si è impegnato a diffondere lunedì prossimo un elenco degli attacchi terroristici sventati grazie ai programmi di sorveglianza elettronica2