Datagate, Obama pronto a chiudere Nsa: stop intercettazioni e sorveglianza

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 gennaio 2014 14:00 | Ultimo aggiornamento: 17 gennaio 2014 14:02
Datagate, Obama pronto a chiudere Nsa: stop intercettazioni e sorveglianza

Datagate, Obama pronto a chiudere Nsa: stop intercettazioni e sorveglianza (Foto LaPresse)

WASHINGTON – Addio alla National Security Agency. Barack Obama sarebbe pronto ad annunciare la fine del controverso programma di monitoraggio telefonico per la raccolta dati che è finito nel mirino del Datagate. A rendere pubblico l’addio è Politico.com es secondo la fonte vicina al presidente, per lNsa non ci sarà futuro. Il presidente degli Stati Uniti intende arrivare a un sistema in cui il governo non avrà più una quantità così enorme di dati e informazioni.

In particolare, rende noto questa fonte, il presidente americano, nel suo discorso in programma alle 11 di mattina, ora di Washington, le 17 in Italia di fatto darà il via a una fase di ”transizione” per quanto riguarda l’operato della National Security agency, soprattutto nella raccolta delle intercettazioni telefoniche che ha tanto indignato l’opinione pubblica mondiale.

Alla luce delle scandalo provocato dalle informazioni riservate diffuse dalla talpa, Edward Snowden, l’inquilino della Casa Bianca ”ordinerà una riforma che porrà fine al programma di metadati raccolti al telefono, autorizzato dal tristemente famoso articolo 215 della legge Patriot Act, approvata all’indomani dell’11 settembre, come è nella sua forma attuale”.

Quindi proporrà di ”passare a un programma che conserva comunque le capacità necessarie” di controllo, in modo da lottare efficacemente contro il terrorismo, ma ”senza che il governo detenga questi dati”.