Detroit, Mitchelle Blair uccide i figli e mette i corpi in freezer

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 Marzo 2015 14:43 | Ultimo aggiornamento: 26 Marzo 2015 14:44
Detroit, Mitchelle Blair uccide i figli e mette i corpi in freezer

Detroit, Mitchelle Blair uccide i figli e mette i corpi in freezer

NEW YORK – Sulla sua pagina Facebook scriveva post come “non c’è benedizione più grande che essere chiamata mamma”, ma in casa sua nascondeva l’orrore vero: Mitchelle Blair, 35 anni, è finita in manette con l’accusa di aver ucciso due suoi figli, appena ragazzini, e di averne occultato i cadaveri nel frigo della sua abitazione di Detroit, dove poi ha continuato a vivere tranquillamente, per molti mesi, con gli altri due suoi figli.

A fare la raccapricciante scoperta è stato un ufficiale giudiziario, che ha bussato a casa della donna per presentarle un ordine di sfratto, per il mancato pagamento dell’affitto. Lei non era lì, ma l’ufficiale è entrato comunque e ha cominciato a ispezionare i mobili da pignorare. E’ stato così che in un freezer a pozzetto ha visto un corpo congelato.

Inorridito, ha immediatamente chiamato il 911, il servizio di emergenza della polizia. Quando sono arrivati sul posto, gli agenti si sono poi resi conto che sotto al corpo visto dall’ufficiale giudiziario ce n’era un altro: due ragazzini, un maschio di circa 11 anni e una femmina di circa 14, avvolti in teloni di plastica. Mitchelle Blair è stata arrestata poco dopo, nello stesso quartiere.

Secondo quanto riferisce il Detroit News, nel corso di un lungo interrogatorio avrebbe confessato di aver ucciso il bambino circa due anni fa e la sorellina circa un anno dopo. Il movente: avevano molestato sessualmente un loro piccolo parente, scrive lo stesso giornale, mentre altre fonti parlano di molestie al fratellino.

Le cause della morte dei due bambini non sono state ancora determinate, poiché, a causa dello stato di congelamento dei loro corpi le autopsie non sono state ancora eseguite. Tuttavia, secondo alcune fonti il maschietto sarebbe stato strangolato, mentre la bambina sarebbe morta per un forte trauma. Gli altri due figli della donna, che hanno 11 e 17 anni, sapevano che dentro al freezer c’erano i corpi dei loro fratellini, secondo quanto hanno detto due fonti di polizia al Detroit News. Ora sono tenuti in custodia dalle autorità, Mitchelle Blair è invece in cella.