Direttrice Nyt. ”Snowden ci ha aiutati a tenere il pubblico informato”

Pubblicato il 28 gennaio 2014 19:40 | Ultimo aggiornamento: 28 gennaio 2014 19:40
La direttrice del New York Times Jill Abramson

La direttrice del New York Times Jill Abramson

USA, NEW YORK –  Edward Snowden, la ‘talpa’ del Datagate, ha aiutato il New York Times ”a tenere il pubblico informato su quello che considero vicende molto importanti”: lo afferma la direttrice del New York Times, Jill Abramson, secondo cui l’attuale Casa Bianca, quella di Barack Obama, ”è la più reticente” che abbia conosciuto l’ex capo ufficio del Nyt a Washington fino ai tempi della guerra in Iraq”.

La Abramson, che lo ha detto in una intervista ad Al Jazeera, giudica Snowden ”un’ottima fonte” e ha un analogo giudizio su Julian Assange, il leader di Wikileaks. La direttrice del Nyt ricorda di aver avuto contatti diretti con la Casa Bianca di George W. Bush quando c’erano questioni di sicurezza da risolvere al momento di pubblicare articoli delicati, e di non avere mai avuto problemi particolari.

”L’amministrazione Obama – spiega – ha avviato ben sette inchieste di carattere penale per fughe di notizie. Circa il doppio rispetto alle amministrazioni precedenti”.