Donald Trump, New York Times: Fbi ha perquisito l’ufficio del suo avvocato

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 aprile 2018 23:35 | Ultimo aggiornamento: 9 aprile 2018 23:35
Donald Trump, New York Times: Fbi ha perquisito l'ufficio del suo avvocato (foto Ansa)

Donald Trump, New York Times: Fbi ha perquisito l’ufficio del suo avvocato (foto Ansa)

WASHINGTON – L’Fbi ha perquisito gli uffici a Manhattan di Michael Cohen, l’ avvocato personale di Donald Trump.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela qui

Tutte le notizie di Ladyblitz in questa App per Android. Scaricatela qui

Cohen è l’avvocato coinvolto nell’accordo di riservatezza con la pornostar Stormy Daniels che sostiene di aver avuto un rapporto con il tycoon nel 2006.

Lo scrive il New York Times precisando che la perquisizione è scattata su indicazione del procuratore speciale Robert Mueller che guida l’inchiesta sul Russiagate, ma che sono stati acquisiti documenti su temi di vario tipo, tra cui i pagamenti alla pornostar. L’ avvocato di Michael Cohen, Stephen Ryan, ha definito “completamente inappropriata e non necessaria” la perquisizione degli uffici del suo assistito, che tra l’altro non sembrerebbe legata direttamente all’inchiesta guidata dal procuratore speciale Mueller, ma scaturita probabilmente da informazioni emerse e consegnate alla procura di New York.

Stando a fonti citate dal New York Times, i documenti sequestrati sono solo in parte relativi ai pagamenti effettuati alla pornostar Stormy Daniels (Cohen ha affermato di averle versato 130 mila dollari di tasca propria sulla base dell’accordo di riservatezza stipulato con la donna), ci sarebbero anche email, documenti fiscali e legati ad attività commerciale, comprese comunicazioni fra Cohen e Trump.