Usa, litiga col vicino e si cala i pantaloni: “Fotografa questo”

Pubblicato il 1 Dicembre 2011 15:16 | Ultimo aggiornamento: 1 Dicembre 2011 15:21

Mercedes Donahue

ORLANDO – E’ stata arrestata perché in mezzo alla strada si era calata i pantaloni per offrire al vicino di casa “qualcosa da fotografare” dopo che l’uomo aveva fatto degli scatti ai suoi cani che correvano senza guinzaglio. Mercedes Donahue, 52 anni, è anche accusata di aver lanciato delle pietre contro la casa del vicino. Mercedes alla polizia ha detto di essere una persona piuttosto irascibile e che voleva mostrare al suo vicino “il suo temperamento cubano”.

Il vicino a sua volta ha spiegato con l’intraprendente Donahue ha un contenzioso da 14 anni, e che quel giorno ha preso la macchina fotografica per fare foto ai cani liberi come prova. Appena la donna si è accorta della cosa si è arrabbiata e dopo aver riportato i cani a casa è tornata davanti alla finestra del vicino e, in mezzo alla strada, si è calata pantaloni e mutande. Secondo il racconto del vicino la donna si è chinata “e si vedevano chiaramente i genitali”.