Donne cinesi vogliono figli americani. E vanno a partorire in California

Pubblicato il 15 Dicembre 2012 7:31 | Ultimo aggiornamento: 14 Dicembre 2012 16:54
Donne cinesi vogliono figli americani. E vanno a partorire in California

La protesta degli abitanti di Chino Hills contro i cinesi

CHINO HILLS, CALIFORNIA – Vanno a partorire negli Stati Uniti, cosicché i figli abbiano la cittadinanza americana. Da diversi giorni, la ricca e placida cittadina di Chino Hills, nel sud della California, è al centro dell’attenzione dei media locali e nazionali. Alcuni abitanti si sono organizzati per protestare attivamente contro una presunta attività illegale. Un “hotel-maternità” si sarebbe difatti installato nella città e starebbe ospitando un “turismo della gravidanza” alimentato da donne cinesi.

Secondo i resoconti degli abitanti di Chino Hills, donne cinesi agli ultimi mesi di gravidanza sono ospitate nell’hotel. Lo scopo del viaggio sarebbe partorire negli Stati Uniti, dove la cittadinanza è acquisita in virtù del diritto del suolo, di modo che il loro figlio sia americano. Anche se i bambini verranno poi cresciuti in Cina, una volta cresciuti questi potranno tornare negli Stati Uniti, per gli studi al college per esempio, e portare con loro i parenti, grazie al ricongiungimento familiare. Il prezzo di un “soggiorno” nell’hotel della maternità di Chino Hills si aggirerebbe sui 10.000 dollari.

La protesta degli abitanti si è organizzata in un gruppo attivo di volontari. Il gruppo a cui hanno dato vita si è chiamato “Not in Chino Hills”. Sabato 12 dicembre, una settantina di persone aderenti hanno inscenato una prima protesta, tenendo cartelloni con scritto “No al turismo della nascite” e “Né qui, né altrove”. Rossana Mitchell, porta parola del gruppo e candidata al consiglio municipale, ha lanciato una campagna di petizione, indirizzata al municipio e al presidente americano, Barack Obama.

Le proteste del movimento, secondo alcuni resoconti, starebbero diventando anche particolarmente invasive. Il gruppo avrebbe in mente di seguire con delle macchine affittate i mini-van che trasportano le donne in cinta dentro e fuori dall’hotel.

Secondo le informazioni raccolte nel sito Not in Chino Hills, nella San Gabriel Valley, nel sud della California, ci sarebbe almeno una dozzina di altri “hotel della maternità”. Sempre nella stessa pagina internet si trova un link a Asiam Child, un organizzazione che assiste la famiglie cinesi che vogliono far nascere i loro figli negli Stati Uniti.