Ebola: caccia ai passeggeri scomparsi, e una suora scappa dalla quarantena

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Agosto 2014 11:16 | Ultimo aggiornamento: 14 Agosto 2014 11:30
Ebola: caccia ai passeggeri scomparsi, e una suora scappa dalla quarantena

Ebola: caccia ai passeggeri scomparsi, e una suora scappa dalla quarantena

LONDRA – È caccia ai 39 passeggeri che hanno volato con il funzionario americano Patrick Sawyer, malato di Ebola e morto lo scorso 25 luglio.

I funzionari dell’Organizzazione mondiale della sanità stanno cercando i 39 passeggeri ancora non identificati dei voli Asky Airlines tra Liberia, Ghana, Togo e Lagos, dove era imbarcato Patrick Sawyer che, quando prese l’aereo Asky, mostrava già i sintomi della malattia.

Su quei voli viaggiavano 59 tra passeggeri e personale di bordo: soltanto 20 sono stati contattati e sottoposti a controlli medici.

L’allerta riguarda soprattutto Gran Bretagna e gli Stati Uniti dove, secondo i funzionari dell’Oms, erano diretti la maggior parte dei passeggeri.

Ma oltre ai passeggeri scomparsi preoccupa anche la suora nigeriana scappata dalla quarantena a Lagos per raggiungere i suoi familiari. La suora, prima di essere ritrovata, avrebbe viaggiato per quasi 500 km all’interno della Nigeria.

Ora la suora e altre 20 persone entrate in contatto con lei sarebbero sotto stretta sorveglianza nella città di Enugu, nella Nigeria sudorientale.

Per l’Oms si sono registrati 128 nuovi casi e 56 morti tra il 10 e l’11 agosto, e il computo totale delle vittime avrebbe raggiunto i 1.069 morti per un totale di 1.975 casi in quattro Paesi colpiti: Guinea, Sierra Leone, Liberia e Nigeria.