Ebola in Germania: morto dipendente Onu che veniva dalla Liberia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 ottobre 2014 10:28 | Ultimo aggiornamento: 2 dicembre 2014 12:24
Ebola, morto paziente ricoverato in Germania. Era dipendente Onu sudanese

Ebola, morto paziente ricoverato in Germania. Era dipendente Onu sudanese

LIPSIA – Il virus ebola ha fatto una nuova vittima in Europa: è morto il paziente di 56 anni ricoverato in isolamento nel reparto malattie infettive e tropicali della clinica Saint Georg di Lipsia, in Germania. L’uomo, sudanese, era un dipendente dell’Onu e aveva contratto il virus in Liberia, da dove era arrivato giovedì 9 ottobre. Subito le sue condizioni erano apparse critiche. Secondo l’ospedale non ci sono pericoli di infezione per altri pazienti o visitatori. Si tratta del terzo contagiato dall’Ebola ricoverato in Germania: un secondo viene curato a Francoforte sul Meno mentre un terzo era stato dimesso da un ospedale di Amburgo dopo cinque settimane di cure. L’allerta ebola si allarga sempre di più. A Londra sono partiti i controlli speciali sui voli in arrivo dall’Africa occidentale all’aeroporto di Heathrow, e in settimana verranno estesi a Gatwick ed alle stazioni dell’Eurostar collegate a Parigi e Bruxelles. In questo modo, dovrebbe essere controllato l’89% delle persone che viaggiano nel Regno Unito da Liberia, Guinea e Sierra Leone.