--

Edward Snowden, Emma Bonino: “Niente asilo in Italia”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 Luglio 2013 17:41 | Ultimo aggiornamento: 4 Luglio 2013 18:39
Edward Snowden, Emma Bonino: "Niente asilo in Italia"

Emma Bonino (Foto Lapresse)

ROMA – Il ministro degli Esteri, Emma Bonino, prende posizione sul caso Edward Snowden, l’ex consulente della Nsa (National Security Agency) che ha chiesto asilo politico all’Italia: ”Non ci sono le condizioni giuridiche affinché l’Italia possa accogliere la sua richiesta di asilo”.

La domanda di Snowden, che con le sue rivelazioni ha innescato il cosiddetto Datagate, non può essere accolta perché “non sussistono le condizioni giuridiche”. Ma resta in piedi la richiesta agli Stati Uniti dei chiarimenti promessi dal presidente Barack Obama e mai arrivati “in nessuna delle capitali europee. In gioco non c’è solo il diritto alla privacy ma un rapporto di fiducia tra alleati. E per l’Italia gli Stati Uniti sono dalla metà del secolo scorso il principale alleato. A me pare che, come governo, preservare con Washington un rapporto di fiducia sia nel nostro interesse ma sia anche nell’interesse americano e quindi la richiesta di chiarimenti risponde a questo obiettivo”. In ogni caso Bonino ha detto che ”non risultano ai nostri servizi elementi di spionaggio nella nostra ambasciata” negli Usa.

Bonino ha spiegato che Snowden, “a quanto ci risulta”, ha inviato “richiesta di asilo politico a 21 Paesi“, all’Italia è arrivata alle “ore 10 di due giorni fa attraverso un fax all’ambasciata italiana di Mosca. La normativa prevede che la domanda debba essere presentata alla frontiera o sul suolo” del Paese.

Sulla vicenda Datagate, comunque, Bonino ha annunciato che il presidente del Consiglio, Enrico Letta, riferirà il 10 luglio.