Egitto, nel 2022 (centenario dell’apertura della tomba di Tutankhamon) l’inaugurazione del Grande Museo Egizio

di Caterina Galloni
Pubblicato il 4 Giugno 2020 7:33 | Ultimo aggiornamento: 3 Giugno 2020 18:42
Egitto, Ansa

Egitto, nel 2022 ( centenario dell’apertura della tomba di Tutankhamon) l’inaugurazione del Grande Museo Egizio (foto Ansa)

ROMA – Nel 2022, per celebrare il centenario dell’apertura della tomba del re Tutankhamon, nel 1922, e l’inizio dell’apertura del Grande Museo Egizio al Cairo, è prevista un’importante inaugurazione.

Ma nella lista degli ospiti, secondo quanto riportato dal Daily Mail, ci sono due grandi assenti.

Lord e Lady Carnavon, bisnipoti dell’archeologo britannico George Herbert, il conte di Carnarvon, che insieme a Howard Carter resero possibile la scoperta della tomba del faraone nella Valle dei Re.

Herbert, finanziò la spedizione guidata da Carter e il 26 novembre 1922 entrarono nelle camere della tomba.

Con loro stupore, trovarono miracolosamente intatti molti dei contenuti e della struttura.

Dopo oltre tremila anni, Lord Carnavon fu una prime persone a vedere i tesori presenti all’interno della camera funeraria.

Ma sorprendentemente, osserva il Daily Mail, Lord e Lady Carnarvon affermano di non sapere nulla dell’apertura del Grande Museo Egizio, vicino alle Piramidi di Giza, costato più di 1 miliardo di euro.

Ospiterà il corpo mummificato del faraone bambino che sarà conservato nel massiccio sarcofago d’oro.

Lady Carnarvon, che vive nel castello di Highclere, la cornice della serie tv “Downton Abbey”, definisce l’affronto una “enorme vergogna” e spiega: “Ho parecchio materiale storico che mi farebbe piacere condividere”.

“Non so nulla dell’inaugurazione perché non ci hanno contattato. È un vero peccato, vorremmo essere presenti.

Ho trovato delle fotografie fantastiche di quell’epoca”.

Nel 1922, quando Carter entrò per la prima volta nella tomba, era presente anche il V° conte di Carnarvon. Quando chiese a Carter cos’è che vedeva lui rispose:”Cose meravigliose”. (Fonte: Daily Mail).