Cronaca Mondo

Egitto, Morsi in tribunale. Ieri ancora scontri: 1 morto e 35 feriti

Egitto, Morsi in tribunale. Ieri ancora scontri: 1 morto e 35 feriti

L’ex presidente deposto Mohamed Morsi (foto Lapresse)

IL CAIRO – Ancora tensione in Egitto, dove si è aperta una nuova udienza del processo a carico di Mohamed Morsi, nel procedimento sull’uccisione di 12 dimostranti nel dicembre 2012 davanti al palazzo presidenziale. Il deposto presidente egiziano è arrivato, a bordo di un elicottero, all’accademia di polizia del Cairo dove si terrà la terza udienza del processo, mentre il ministero della Sanità annuncia il bilancio dei durissimi scontri di venerdì. Si parla di un morto e 35 feriti.

Morsi, arrivato dalla prigione di Borg al Arab ad Alessandria dove è detenuto, deve rispondere della morte di due manifestanti. Sul banco degli imputati assieme a lui siedono altri 14 esponenti della Fratellanza musulmana, da Mohamed Beltagy a Essam el Eryan, accusati di incitamento alla violenza.

Rischiano la condanna a morte ma è improbabile che i giudici e l’esercito che regge il governo ad interim, si arrischino a prendere una decisione che renderebbe lui e i Fratelli Musulmani vittime di un magistratura che una parte del paese non riconosce in quanto emanazione del golpe di quest’estate.

Deterrente sono anche e soprattutto i ripetuti scontri tra pro Morsi e forze dell’ordine così come gli attacchi alle caserme della polizia con l’arresto indiscriminato di manifestanti e giornalisti.

To Top