Louis, 5 anni, salvo al Bataclan: mamma e nonna uccise

di redazione Blitz
Pubblicato il 18 Novembre 2015 15:27 | Ultimo aggiornamento: 18 Novembre 2015 15:27
Louis, 5 anni, salvo al Bataclan: mamma e nonna uccise dai terroristi

Elsa Delplace, mamma del bimbo, uccisa dai terroristi al teatro Bataclan

PARIGI – C’era anche un bimbo di appena 5 anni al teatro Bataclan di Parigi, miracolosamente scampato alla furia del commando terrorista che ha fatto irruzione al concerto e ha “spento” la festa a colpi di kalashnikov. Louis, questo il nome del piccolo, sarebbe riuscito a nascondersi all’interno del teatro dopo i primi spari. E’ rimasto nel suo nascondiglio sicuro per tutto il tempo, mentre fuori i jihadisti uccidevano la mamma Elsa Veronique Delplace San Martin, cilena di 34 anni e la nonna, Patricia San Martin Nunez, di 61 anni. 

A raccontarlo a Fox News Latino è stata la sorella della nonna, Maria Eliana San Martin: “Secondo quello che ci hanno detto, Louis si è nascosto all’interno del teatro, non appena ha sentito gli spari e poi è riuscito a fuggire. Una donna lo ha poi trovato che vagava per strada. Lui ora sta bene, è illeso, ma non ha più la sua madre e la sua nonna”. Quest’ultima, Patricia, era la nipote dell’ambasciatore del Cile in Messico, faceva la sindacalista a Sevran: era giunta in Francia con i genitori, fuggiti dalla dittatura di Pinochet.

In Cile è stato proclamato il lutto nazionale: 3 su 89 morti nell’attacco al Bataclan erano cileni. Tra loro anche Luis Felipe Zschoche Valle, 35enne musicista che viveva da tempo a Parigi.

E’ sopravvissuto invece David Fritz, barman nato a Pucon, in Cile. E’ una delle persone tenute in ostaggio per diverse ore dai terroristi. “Non volevano lasciarmi vivere – ha raccontato – è solo che non hanno avuto il tempo di uccidermi, perché la polizia è arrivata”, ha detto Fritz alla stampa. “Mi hanno puntato una mitragliatrice contro. Mi hanno chiesto da dove venivo e quello che facevo per vivere. Ad un certo punto c’è stata una esplosione vicino all’entrata. Sono entrati circa 50 agenti. Ci hanno fatto camminare verso di loro, così ci siamo ritrovati al centro: la polizia da una parte e i terroristi dall’altra. E’ successo tutto in un attimo, in circa 5 secondi” ha detto l’uomo.