Usa. Eseguita condanna a morte donna, 59 anni, quattordicesima dal 1976

Pubblicato il 6 febbraio 2014 9:21 | Ultimo aggiornamento: 6 febbraio 2014 9:21
Suzanne Basso

Suzanne Basso

USA, HUNTSVILE – La condanna a morte di Suzanne Basso, 59 anni, e’ stata eseguita con iniezione letale nel famigerato carcere di Huntsville  in Texas.  Basso diventa la quattordicesima donna a essere stata uccisa nel braccio della morte,dove è rimasta 14 anni, da quando la Corte Suprema ha dato il via libera alla ripresa della pena capitale nel 1976.

Basso era accusata di aver torturato e ucciso nel 1998 un uomo mentalmente instabile, che aveva attirato in Texas con la promessa di matrimonio. Basso – secondo l’accusa – si era resa beneficiaria delle polizze assicurative dell’uomo.

L’esecuzione della pena capitale per una donna e’ un fatto alquanto raro negli Usa a paragone del numero di uomini giustiziati. Infatti in 30 anni sono morte per mano del boia ‘solo’ 13 donne. Basso, oggi disabile, e’ stata arrestata nel settembre del 1999 per l’efferato omicidio del suo compagno di 59 anni che soffriva di disturbi mentali.