Kenya. Esplosione alla chiesa cattolica di Nairobi: 3 morti, 5 feriti

Pubblicato il 3 agosto 2012 0:02 | Ultimo aggiornamento: 3 agosto 2012 0:21

NAIROBI – Un’altra bomba è esplosa in una chiesa cattolica di Nairobi. Il bilancio è di 3 morti e 5 feriti. Non si tratterebbe però di un nuovo attentato, come quello del 1 luglio in cui morirono 17 persone e 50 rimasero ferite. L’incidente, riporta l’Ansa citando i media locali, sarebbe stato provocato dall’esplosione accidentale di un ordigno Ied fabbricato all’interno di una abitazione del quartiere dove vivono numerosi rifugiati somali.

La bomba è esplosa la notte del 2 agosto a Eastleigh, quartiere a est della capitale Nairobi, vicino la Chiesa cattolica di Santa Teresa. I media locali, citando fonti vicine alle squadre investigative inviate sul luogo, riferiscono le parole di alcuni testimoni: “Inizialmente credevamo che ad esplodere fosse stata una bombola di gas”.

Alcuni testimoni, infatti, avevano inizialmente riferito alla polizia che la deflagrazione si era verificata dopo che un veicolo aveva travolto un uomo che trasportava una bombola di gas su un carrello nelle vicinanze della chiesa cattolica.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other