Venezuela. Esplode la raffineria Amuay è strage: oltre 40 morti, anche un bimbo

Pubblicato il 25 agosto 2012 12:05 | Ultimo aggiornamento: 26 agosto 2012 8:41

Amuay refineryPARAGUANA (VENEZUELA) – Un’esplosione in una raffineria di petrolio in Venezuela ha causato oltre 40 morti, tra i quali un bimbo di 10 anni, e 50 feriti. La notizia arriva dal governatore locale Stella Lugo, che l’ha annunciato alla tv di Stato. E’ accaduto nella Amuay refinery, la più grande raffineria nell’ovest del Paese. La causa sarebbe dovuta ad una fuga di gas.

Lo scoppio ha provocato danni alla struttura e alle abitazioni che si trovano nelle vicinanze. I servizi di emergenza sono sul posto dove fumo e fiamme sono visibili al di sopra della struttura ed è in corso l’evacuazione degli abitanti.

Il governatore locale ha riferito che la situazione è sotto controllo: “Non ci sono rischi di altre esplosioni”. La raffineria di Amuay, che produce 645mila barili di greggio al giorno, è parte del Paraguana Refining Center, uno dei complessi di raffinerie più grandi al mondo, con una capacità complessiva di 955 mila barili al giorno.