Evadi il fisco in Russia? Attento, ti sequestrano il gatto…

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 Dicembre 2014 6:09 | Ultimo aggiornamento: 23 Dicembre 2014 19:34
Evadi il fisco in Russia? Attento, ti sequestrano il gatto...

Foto LaPresse

MOSCA – Se evadi il fisco in Russia ti sequestrano il gatto. L’erario russo ha sequestrato il gatto con pedigree di uno studente di Novosibirsk che aveva contratto un debito di 180 euro. E quello di Novosibirsk non è certo il primo caso. Per il fisco il sequestro dei felini con pedigree agli evasori fiscali sembra diventato la normalità.

Francesco Tortora sul Corriere della Sera scrive:

“Recentemente gli esattori hanno preso di mira uno studente della città siberiana di Novosibirsk che doveva circa 12mila rubli (182 euro) al fisco russo. Dopo aver appurato che il giovane era un nullatenente e soprattutto non aveva alcun bene prezioso che potesse essere confiscato, gli agenti hanno sequestrato il suo amato felino, un prezioso British shorthair e i suoi tre piccoli gattini”.

Il fisco dunque confisca i felini costosi e con pedigree agli evasori, e in alcuni casi anche i conigli da compagnia:

“Il caso dello studente russo non è l’unico di questo genere. A Tomsk, città della Russia di circa mezzo milione di abitanti, situata nella parte sud-occidentale della Siberia, recentemente, una donna d’affari doveva dei soldi a un fondo pensione.

L’imprenditrice, proprietaria di quattro Scottish Fold, ha restituito il bottino solo quando gli esattori delle tasse le hanno sequestrato i suoi gatti. Stesso destino per un uomo di Krasnoyarsk che doveva 20mila rubli (302 euro) al fisco russo e che non potendo pagare le tasse arretrate ha subito non solo il sequestro del suo gatto, un British Shorthair chiamato Yasmin, ma anche la confisca dell’amato «coniglio da compagnia» con cui viveva da anni”.